Unicredit: un Bancomat come Banca

di Gianfilippo Verbani Commenta


Ci sono istituti di credito che offrono la Carta IBAN come strumento per facilitare l’accesso alla cosiddetta “bancarizzazione”, specie alle nuove generazioni, rendendolo meno oneroso e legato alla realtà dello sportello tradizionale. Ci sono poi banche, che possono anche essere le stesse a patto che si parli di un altro genere di prodotto, che con uno strumento “vecchio” quale è il Bancomat provano a lanciare un nuovo modo di entrare in contatto con i rispamiatori, in nome della semplicità e della rapidità (ma soprattutto, cosa che evitano accuratamente di dire, in nome di un contenimento dei costi, noto anche come “riallocazione del personale”) di utilizzo.

Tra queste c’è sicuramente Unicredit, uno dei primi gruppi in Italia a dotarsi di sportelli automatici “intelligenti” capaci di seguire il cliente 24 ore al giorno anche in operazioni che tradizionalmente sono state poste in capo all’operatore tradizionale, come il versamento di denaro ed assegni. Con i nuovi ATM, basta una carta bancomat o una carta di versamento per avere accesso in poche e semplici mosse al deposito di denaro e assegni, evitando le attese alla cassa ed effettuando così le operazioni nel minor tempo possibile. L’accredito delle somme sul conto, che era immediato nel caso in cui l’operazione fosse svolta da un “comune” bancario, è istantaneo (eccezion fatta per alcune fasce orarie) e non comporta alcun costo aggiuntivo: è già tutto compreso nel canone che si paga per il conto corrente.

I nuovi ATM mettono a disposizione tutto questo, ma non comporano alcuna rinuncia sul fronte della sicurezza: ci sono infatti aree riservate, predisposte nelle filiali distribuite sul territorio, che sono state allestite appositamente affinché voi possiate operare in tranquillità e piena privacy, anche perché si tratta di soldi e sappiamo quanto antipatico possa essere farsi spiare in un frangente tanto delicato. A chi pensa che la cosa sia cervellotica, spieghiamo che si tratta di tre semplici mosse: introdurre la carta, digitare il PIN e seguire le istruzioni a video. Unicredit ha pensto davvero a tutto!