Tagli alle commissioni per le carte di credito MasterCard e Visa

di Daniele Pace Commenta

MasterCard Dopo il procedimento da parte dell’Antitrust di Bruxelles, MasterCard e Visa si impegneranno a tagliare i costi di tutte le carte emesse dal Vecchio Continente, ed è previsto un calo pari al 40%.

Cosa cambia

Ci sarà un netto taglio alle commissioni per l’impiego delle carte di credito o di pagamento da parte ad esempio, di un turisti americano in visita nel vecchio continente.

È stata la commissione europea a rendere vincolante l’impegno con i colossi MasterCard e Visa che si sono presi l’impegno con una procedura Antitrst.

Proprio la commissaria ieri ha annunciato che si sono impegnate a ridurre in maniera sostanziale tutte le applicazioni previsti per i pagamenti effettuati in Europa mediante l’impiego dio carte di credito emesse fuori dall’Ue.

Ci sarà una riduzione dei costi che ricadano maggiormente sui commercianti per accettare i pagamenti con carte di credito emesse al di fuori dello spazio europeo, e questo consentirà di abbattere i costi per i commercianti e per tutti i consumatori.

Bruxelles infine ricorda che quando un consumatore utilizza la carta di credito o di debito nei centri commerciali o online, la banca del rivenditore acquirente, paga alla banca del titolare della carta una commissione che prende il nome di “tassa multilaterale di interscambio”.