Stop sovrapprezzo per i pagamenti con carta di credito

di Daniele Pace Commenta

Shopping OnlineA partire da oggi niente più sovrapprezzi per i pagamenti con la carta di credito, come ad esempio, quando acquistiamo un biglietto aereo online o quando paghiamo una cifra al di sotto di una determinata soglia definita dal commerciante.

La nuova misura

È entrata da poco in vigore la revisione della direttiva Ue per quanto riguarda tutti i servizi di pagamento, che mette fine alla sovrattassa sui pagamenti con carta, sui bonifici e sugli addebiti diretti. Questa direttiva era stata recepita lo scorso 13 dicembre dal Consiglio Dei Ministri.

Fino ad ora per i consumatori era abbastanza normale dover pagare una sovrattassa per l’impiego di una determinata carta di credito o carta di debito. Molto spesso questo avveniva perché il commerciante aggiungeva un addebito nel caso in cui la somma da pagare era troppo bassa rispetto al costo della transazione.

La stessa cosa avveniva per le compagnie aeree nei loro pagamenti online per l’acquisto dei biglietti, infarciti regolarmente di sovraccarichi al pagamento.

Vi sono però delle eccezioni per quanto riguarda il divieto di sovrattassa.

In alcuni Stati membri il divieto non verrà applicato per i pagamenti con carta PayPal o American Express e l’applicazione di un divieto totale verrà comunque lasciata alla discrezione dei governi.

Nonostante questo, il Beuc ha fatto una stima dove non ci saranno più addebiti sul 95% dei pagamenti.