Si riduce la ricchezza delle famiglie italiane nel 2014

di Gianfilippo Verbani Commenta

Secondo le ultime stime di Bankitalia rispetto alla fine dell'anno precedente, la ricchezza delle famiglie italiane ha subito un calo.

Le famiglie italiane in confronto a molte altre famiglie del mondo sono famose per il buono stato della loro ricchezza. Ma questa situazione potrebbe presto arrivare a modificarsi, dal momento che le sostanze degli italiani hanno cominciato a subire una riduzione nel 2014. La ricchezza detenuta dalle famiglie italiane è quattro volte superiore al debito della nazione e rappresenta un buon paracadute nei confronti di momenti di crisi, ma l’abbassamento del valore degli immobili e le difficoltà che oggi si incontrano nel risparmio mettono a dura prova i portafogli dei risparmiatori. 

Si riduce la ricchezza delle famiglie italiane secondo Bankitalia

In una delle ultimi indagini compiute dalla Banca d’Italia la ricchezza dei nostri connazionali a fine 2013 era pari a 8.728 miliardi di euro, corrispondenti in media a 144.000 euro a persona e a 356.000 euro per famiglia. Il dato che salta maggiormente all’occhio, tuttavia, consiste nel fatto che rispetto alla fine dell’anno precedente, la ricchezza delle famiglie italiane ha subito un calo.

Prelievo forzoso sui conti correnti – Perché il FMI sostiene la sua approvazione

Al fine del 2012, infatti, i dati rilevati mostravano una cifra più alta dell’1,4 per cento, segno che tale benessere ha imboccato una fase di riduzione e circa 123 miliardi di beni si sono per così dire volatilizzati nel giro di 12 mesi. Nel contempo, non sono affatto aumentate le attività finanziarie in valore, mentre è continuato a diminuire il prezzo delle case, ridottosi del 5,1 per cento, anche se un piccolo beneficio si è avuto dal decremento delle passività. in conclusione quindi la ricchezza netta degli italiani si è ridotta dell’1,7 per cento.