Il risarcimento Rc Auto per incidenti all’estero

di Daniele Pace Commenta


Spesso può capitare di viaggiare all’estero con la propria auto, ed è quindi utile sapere come funziona la Rc Auto in caso di incidente.

Naturalmente c’è differenze se il sinistro è avvenuto all’interno dell’Unione Europea, oppure in un paese extracomunitario.

Come funziona

Se l’incidente è avvenuto in una nazione facente parte della UE, o per meglio dire dello Spazio Economico Europeo, si deve fare riferimento al Centro di Informazione Italiano, grazie al Portale Unico della Consap, e seguire le informazioni dettagliate per procedere al risarcimento.

In genere si compila una constatazione amichevole anche all’estero, del tutto uguale a quella italiana.

La differenza è che, con la compagnia straniera, vi servirà l’intermediazione del Centro di Informazione Italiano.

La compagnia estera ha tre mesi di tempo per processare la vostra richiesta di risarcimento, o per rifiutarla. I centro di Informazione provvederà a nominare un mandatario per la gestione e la liquidazione. Se ci sono problemi con l’altra parte, perché non identificabile o non assicurata, allora l’ente a cui rivolgersi è l’Organismo di Indennizzo Italiano.

Se invece il sinistro si è verificato in un paese extra-UE, allora avrete bisogno della Carta Verde e di fare richiesta direttamente alla compagnia della controparte.