Rincari per i bonifici, conti correnti e assegni

di Daniele Pace Commenta

Deposito sul prezzoAumentano i costi dei conti correnti anche di quelli online. Stando a quanto è emerso da un’analisi eseguita da Sos Tariffe, è emerso che negli ultimi mesi, i costi di gestione dei conti sono lievitati.
In particolar modo sembra aver avuta una impennata il costo annuale dei conti online, dove c’è stata una crescita pari a + 38,3%. In ogni caso le banche online restano sempre le più convenienti rispetto al classico conto corrente.

Quali sono gli aumenti

Sos Tariffe ha analizzato tutti i costi dei conti correnti, ed è emerso che mediamente possedere un conto online costa circa 45 euro contro 100 euro di un comune conto corrente bancario. I rincari sembrano aver colpito maggiormente proprio i costi dei conti online. I maggiori aumenti si sono registrati per i conti attivi in banche online che non posseggono mote filiali sul territorio, dove la loro spesa passata ammontava a circa 32,75 euro annui di settembre, mentre oggi equivale a 45,26 euro.

I controlli effettuati sono stati fatti sulla base di vari tipi di consumatori, ovvero famiglie, coppie e single.
I maggiori rincari come è facilmente deducibile riguardano le famiglie che necessiterebbero di circa 56 euro annui per gestire il loro conto corrente.

Anche per le coppie il rincaro è stato un duro colpo, perché gli aumenti sono attualmente pari al 40,91% in pi rispetto agli anni scorsi.