Prestito Bancoposta studenti

di Gianfilippo Verbani Commenta


Fino al 30 novembre 2012 la clientela di Poste Italiane potrà avere accesso al prestito Bancoposta Studi, la soluzione creditizia che l’istituto postale ha predisposto per poter attivamente sostenere i progetti di studio della propria famiglia. Il finanziamento è richiedibile in breve tempo, ed entro pochi giorni – se l’ente erogatore verificherà positivamente il possesso dei requisiti di merito creditizio – il correntista Bancoposta potrà disporre della somma desiderata, da restituire nel lungo termine a condizioni economiche riservate e specifiche.

In particolar modo, il finanziamento permetterà al cliente dell’istituto di credito di poter ottenere un importo compreso tra un minimo di 1.000 euro e un massimo di 5.000 euro, con tetto massimo diversificato a seconda della finalità: ad esempio, 1.000 euro se il proprio figlio frequenta la scuola elementare o la scuola media inferiore, 2.000 euro se il proprio figlio frequenta la scuola media superiore, 3.000 euro se il proprio figlio è iscritto all’università, a corsi professionali o di specializzazione.

L’importo ottenuto con il prestito BancoPosta potrà essere restituito alle Poste all’interno di un programma di rimborso che dovrà essere costituito tra un minimo di 12 rate mensili e un massimo di 24 rate mensili. All’interno del piano di ammortamento verrà applicato un tasso annuo nominale fisso dell’8,10 per cento: grazie alla costanza e all’invariabilità del tasso applicato sul capitale oggetto di finanziamento, le rate da pagare saranno di importo certo e stabile.

L’erogazione avverrà mediante accredito diretto sul conto Bancoposta, mentre il rimborso avverrà con pagamento di una rata mensile costante, con addebito diretto sul conto corrente stesso. Il finanziamento – tra le principali condizioni di convenienza – prevede l’azzeramento di spese di istruttoria, commissioni di incasso delle rate, spese per la produzione e l’invio delle comunicazioni periodiche.

Per richiedere il finanziamento studenti Bancoposta, è sufficiente presentare presso un qualsiasi ufficio fiscale abilitato un documento di identità, la tessera sanitaria, un documento di reddito o di pensione da lavoro e un certificato di iscrizione alla scuola, all’Università o a corsi professionali e di specializzazione.

Qui il nostro speciale sul prestito Bancoposta.