PostePay twin, le prime carte prepagate ricaricabili gemelle

di Gianni Puglisi 2


Se è vero che i fratelli sono legati tra loro da un affetto notevole (a meno che non siano, come vuole la letteratura cinematografica, “Fratelli coltelli”), possiamo comunque asserire che i gemelli lo sono ancor di più. Capita spesso di sentire raccontare di come un gemello sia riuscito a percepire, in maniera quasi metafisica, che all’altro stava succedendo qualcosa di bello o di particolarmente doloroso. Un legame decisamente unico nel suo genere. Unico come la proposta di Poste Italiane sulle carte prepagate e ricaricabili PostePay nella loro configurazione “twin” (che significa gemello, appunto): due carte al prezzo di una (o poco più), legate in maniera esclusiva. Andiamo a conoscerle insieme.

Le hanno chiamate twin, ma tra l’una e l’altra intercorre piuttosto il rapporto che c’è tra madre e figlio: da una parte c’è la carta “madre”, appunto, ovverosia quella che può essere utilizzata e per effettuare acquisti o prelievi agli sportelli (come ogni altra carta prepagata e ricaricabile) e per ricaricare la seconda carta, inviandole denaro; dall’altra parte, la carta “figlia” può solamente ricevere denaro dalla madre, ferma restando la possibilità di utilizzare poi questo denaro per acquisti e prelievi in tutto il mondo. Entrambe le PostePay twin funzionano sul circuito VISA Electron.

Il tutto a condizioni vantaggiose, e con un particolare interessante: chiunque può acquistare la coppia di carte PostePay twin, quindi inviarne una al destinatario del “regalo” e vederla attivata solo in quel preciso momento: una volta avuta la conferma dell’avvenuta ricezione, e solo allora, la seconda PostePay può essere attivata (telefonicamente) e si può cominciare ad usarla. Il costo di tutta questa articolata offerta? Soli 8 €uro una tantum, più 1 €uro per ogni ricarica della PostePay “madre” e per ogni trasferimento di denaro alla “figlia”. Nessuna commissione è prevista, invece, per gli acquisti in tutto il mondo.


Commenti (2)

  1. Mi scusi per il povero italiano, ma spero che tu capisca cosa voglio dire.
    Quali documenti devono essere fornite presso l’Ufficio postale per l’acquisto di carte Postepay Twin. E ‘possibile quando la persona non è italiana ma la registrazione è documento di identità valido di un altro paese europeo. Vorrei inviare biglietti e di due gemelli in un altro paese europeo. Quando si alimenta l’carte in Poste emetterà due carte che non mi sono??. Come esattamente è il carico di queste carte prepagate, qual è la procedura e durante il quale periodo può essere addebitato. Quali documenti sono necessari per caricare con i soldi già acquistati e le carte attivate. E ‘possibile caricare le carte non sono di per sé nessuno di loro e li ho mandati dei miei familiari. C’è un conto corrente bancario a cui queste carte per essere i veicoli alimentati nelle carte. Responsabile del denaro e le due carte si utilizzano o si paga quello che viene poi trasferito all’altro. Vi ringrazio in anticipo.

I commenti sono disabilitati.