Poste Italiane con SIM Poste Mobile lancia i pagamenti via telefonino

di Gianni Puglisi 1


Parliamo spesso di carte di credito e bancomat; un po’ meno spesso di carte revolving (uscite decisamente ridimensionate dalla vicenda American Express, che la ha viste finire sotto la lente d’ingrandimento della Banca d’Italia a partire dall’aprile scorso, e comunque da noi sempre poco apprezzate per i loro costi reali) e di paypal, mentre non abbiamo assolutamente mai parlato di una nuova forma di pagamento, forse perché sta sbarcando in Italia solo in questi giorni, ossia quella rappresentata dall’utilizzo di una SIM telefonica. Ci prova Poste Italiane, sempre all’avanguardia sul fronte dell’innovazione a portata di tutti oltreché unica competitor del mercato finanziario a disporre anche di un operatore di telefonia mobile “proprio”, e da questo punto sicuramente agevolata nella competizione.

Una SIM per effettuare pagamenti per l’e-commerce, in assoluta sicurezza e con estrema facilità d’uso: questo diventerà Poste Mobile nei prossimi giorni. Si comincia da Roma, con la possibilità di acquisto in mobilità di biglietti dei mezzi ATAC e di pagamento del parcheggio Telepark. Ma anche in ogni altro luogo d’Italia, anzi del mondo, si potrà utilizzare la SIM postale per acquistare libri sul portale della casa editrice Hoepli, oppure per dotarsi degli ultimi ritrovati tecnologici di Monclick.it: sono questi, tanto per cominciare gli enti e le aziende che hanno sottoscritto accordi commerciali tesi a sperimentare il nuovo servizio.

Per il funzionamento, cediamo la parola ai “postini”: “Ai clienti PosteMobile che hanno associato la propria SIM al Conto BancoPosta o alla PostePay di cui sono titolari, basterà indicare sul sito del venditore e il proprio numero di cellulare PosteMobile. Il cliente riceverà quindi un SMS dal merchant che riepiloga tutti i dati relativi al bene/servizio per il quale si intende perfezionare l’acquisto; se tutti i dati sono corretti basterà convalidare la transazione inserendo direttamente sul telefono il codice di sicurezza (PMPIN) con il quale il cliente già oggi autorizza le transazioni sullo strumento di pagamento associato alla SIM”. Prossimamente arriveranno sulla SIM PosteMobile anche Alitalia, Trenitalia e TicketOne.


Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.