Post Brexit l’Italia rischia di perdere 50 miliardi di finanziamenti

di Daniele Pace Commenta

brexitAl centro del primo vertice europeo dell’anno a Bruxelles soldi ed elezioni. Oggi i capi di Stato hanno tenuto la prima discussione sul bilancio europeo 2010-2027.

A causa della Brexit le risorse subiranno un restringimento ed inoltre sarà importante finanziare le nuove politiche EU.

I fondi

Per finanziarle Bruxelles ha pensato di tagliare tutti fondi ed i sussidi all’agricoltura, ovvero un duro colpo per il nostro paese che rischia di perdere 50 miliardi di euro. A riguardo il segretario Gozi ha sottolineato che tal decisione verrà presa tra due anni.

L’Est si scaglierà contro il nostro paese e contro la Francia e la Germania vincolati dal rispetto dei diritti all’accoglienza dei migranti. Il presidente del consiglio Gentiloni sembra voler respingere l’idea che i fondi non vadano a coloro che non rispettano i parametri sui conti pubblici.

Queste sono solo le prime discussioni trapelate, e solo nel mese di maggio si potrà entrare nel vivo della questione. Un altro aspetto importante riguarda le prossime elezioni del presidente della Commissione Europea che si terranno il prossimo anno, dove tutto il parlamento sembra voler difendere il sistema Spitzenkandidaten che è stato in vigore nel 2014.

Intanto continuano i negoziati di uscita, con la Gran Bretagna che inizia ad avere dei dubbi, dopo un referendum combattuto e vinto sul filo del rasoio.