Nuovo piano industriale per Cattolica Assicurazioni

di Daniele Pace Commenta


Il nuovo piano industriale di Cattolica Assicurazioni ha l’obiettivo di rendere il gruppo più agile, reattivo ed innovativo, pronto a cogliere tutte le sfide e le varie opportunità sul mercato sempre più competitivo.

Dettagli

Il piano strategico poggia su tre pilastri fondamentali, ovvero sulla crescita, sull’eccellenza tecnica e sull’innovazione. L’azione di semplificazione e trasformazione culturale della Campagna è trasversale alle azioni strategiche.

L’azione combinata di determinati driver mira alla valorizzazione in punti di forza che già possiede la Campagna e che consentirà di aumentare la performance.

Attualmente infatti Cattolica Assicurazione può contare su:

  1. una base clienti molto ampia e fidelizzata che possiede un retention superiore alla media del mercato
  2. capillarità dei canali ben distribuiti sul mercato
  3. redditività Auto superiore di molto ai peers
  4. una leadership composta da segmenti distintivi, ovvero Agroalimentare, Terzo Settore ed Enti Religiosi
  5. solidità patrimoniale superiore al 180% con Solvency II

Inoltre la Campagna ha l’obbiettivo di:

  1. migliorare le performance tecniche in ambito di redditività, nello specifico negli ambienti Vita, Danni e Non Auto
  2. incrementare la produttività mediante la semplificazione e l’automatizzazione dei processi interni
  3. aumentare il grado di innovazioni mediante la telematica e la digitalizzazione
  4. diversificare il mix di prodotti presenti sul mercato e allo stesso tempo i canali distributivi