Mutui congelati fino al 2017 grazie alla Legge di Stabilità 2015

di Gianfilippo Verbani Commenta

Si può avere accesso al beneficio dei mutui congelati a partire dal 31 dicembre 2014 e fino al 30 marzo 2015.


Un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle ha ottenuto l’ inserimento all’ interno della Legge di Stabilità 2015 di un articolo che prevede la possibilità di congelare il proprio mutuo per i prossimi anni. I cittadini interessati potranno infatti richiedere la sospensione del rimborso della quota capitale dei finanziamenti a luogo termine. Questa soluzione potrà dare un aiuto alle famiglie e alle imprese in difficoltà con i pagamenti.

Gli italiani hanno fiducia nei mediatori creditizi

Ci sono ancora un po’ di incertezze in merito al periodo in cui si potrà usufruire di questa agevolazione, ma si pensa sempre ad un periodo pari a 36 mesi, che potrebbe essere anche deciso sulla base delle proprie esigenze personali. Si può però avere accesso a questo servizio a partire dal 31 dicembre 2014 e fino al 30 marzo 2015.

Le condizioni attraverso cui si svilupperà questa iniziativa saranno rese note nel corso dell’ anno attraverso la coordinazione delle parti coinvolte tra cui figurano banche, associazioni di categoria e parti sociali. Gli accordi tuttavia potranno ricalcare quelli previsti dal Piano Famiglie 2013.

Perché affidarsi ai mediatori online per la scelta del mutuo?

Coloro che potranno accedere a questo servizio saranno sopratutto famiglie che si trovano in determinate e documentabili situazioni di difficoltà, come ad esempio la perdita del lavoro o la scomparsa di un familiare. Questa operazione, tuttavia, deve essere sottolineato, non è completamente gratuita per i mutuatari, perché anche coloro che vi avranno accesso dovranno continuare a pagare la quota interessi del mutuo – non è stato ancora chiarito se sull’importo totale del debito residuo o sulle rate sospese.

Potranno partecipare all’iniziativa dei mutui congelati anche le imprese in bonis di tipo micro, piccolo e medio.