Mutui casa, sono stati toccati i minimi storici: è record!

di Daniele Pace Commenta

Se dovete comprare casa, sappiate che mai come questo periodo è il momento giusto. La convenienza di acquistare casa deriva dal fatto che i tassi relativi ai mutui casa sono ai minimi storici, non solamente quelli fissi, ma anche quelli variabili.

Mutui casa, tassi mai così bassi!

Stando alle ultime statistiche che sono state diffuse, il tasso fisso medio per un mutuo sulla casa, all’interno del territorio italiano, si aggira intorno all’1,79%. Non sono mai stati toccati dei livelli simili, visto che si è scesi ancora di più rispetto al tasso del 2,3% del 2016. E già a quell’epoca i risultati erano stati considerati veramente pazzeschi.

Pure il tasso variabile sta toccando il suo minimo storico, visto che si aggira mediamente intorno allo 0.88%: un abbassamento considerevole e da record, visto che nel 2016 erano scesi all’1,23%. I tassi mutui che vengono proposti attualmente sul mercato sono estremamente vantaggiosi. Diverse banche, infatti, propongono di contrarre un mutuo a 20 anni e lo fanno a condizioni davvero interessanti: ad esempio, il finanziamento non deve superare il 50% del valore dell’immobile, con un tasso fisso pari all’1%, che riesce a spingersi anche fino all’1,7%, tenendo in considerazione anche tutte le varie spese accessorie, rappresentate da Indicatore sintetico di costo, Isc o Taeg.

Molto vantaggioso anche il tasso variabile

Per quanto riguarda il tasso variabile, invece, si è arrivati a toccare addirittura lo 0,28%: considerando anche le spese accessorie, si arriva fino ad un ottimo 0.65%. Un valore che si può ricavare dopo una semplice operazione matematica: basta sottrarre allo spread proposto dalla banca l’Euribor negativo, per poi sommare i costi di tale operazione. Una proposta di finanziamento per vent’anni, dove anche in questo caso il mutuo copre la metà del valore dell’immobile che deve essere acquistato.

Per quanto riguarda tutti quei mutui che fanno riferimento alla prima casa, invece, le banche possono scegliere di garantire anche un finanziamento che arriva a coprire fino all’80% del valore dell’immobile che è stato comprato. Un buon numero di istituti, in alcuni casi, possono decidere di farlo anche fino a toccare l’intero valore della casa, ma chiaramente sono necessarie delle garanzie e degli interessi più alti. E di conseguenza anche i tassi non fanno altro che aumentare.