Mutui casa, ecco una serie di nuove soluzioni su misura

di Daniele Pace Commenta

Il trend che riguarda le compravendite in ambito residenziali sta facendo registrare un nuovo incremento, ma c’è anche un altro aspetto particolarmente interessante, ovvero che l’importo che caratterizza i finanziamenti è in continuo incremento.

Invece, si è verificata una riduzione delle richieste, ma l’unica eccezione è rappresentata da quella categoria di persone che ha un’età più bassa di 35 anni. Infatti, nello specifico quest’ultima fascia è stata oggetto di un importante aumento nel mese di ottobre.

Diamo uno sguardo anche ai mutui. A partire dallo studio che riguarda le richieste che sono state rilevate sul Sistema di Informazioni creditizie di Crif, è abbastanza chiaro il fatto che, rispetto a un recupero piuttosto importante in riferimento alle compravendite residenziali, che hanno fatto registrare un aumento del 73% nel secondo trimestre del 2021, e i prezzi al metro quadro, con un aumento dell’1.7% per quanto concerne i nuovi immobili durante il terzo trimestre del 2021, durante il mese di ottobre si è notato un trend in aumento in riferimento all’importo medio dei mutui richiesti, dato che è stato registrato un +6.8%, visto che è stato raggiunto la soglia più alta in termini assoluti nel corso dell’ultimo decennio, pari a 142345 euro.

Nonostante tutto, però, il trend che sta caratterizzando il settore ha fatto registrare un altro calo, pari al -16% in confronto a quanto è avvenuto nel corso del mese di ottobre dello scorso anno. In realtà, però, la tendenza è praticamente la stessa rispetto a ottobre 2021, anche se le istruttorie per la richiesta di erogazione di un mutuo da parte dei soggetti che hanno meno di 35 anni continua a essere in aumento, pari al +2.6%.

In generale, le richieste che vanno da 100 fino a 150 mila euro si possono considerare come l’opzione prediletta da parte degli italiani, visto che tale soglia corrisponde alla richiesta del 30% di questi ultimi, seguendo quello che era il trend di novembre 2020. Subito dopo, troviamo la richiesta di erogazione di un mutuo compreso tra 150 e 300 mila euro con una percentuale pari al 25.6%, mentre le richieste di un mutuo pari ad un valore che rimane sotto la soglia dei 100 mila euro trovano riscontro in un rapporto pari a 4 su 10.