Mutui agevolati per l’acquisto e la ristrutturazione con Plafond Casa

di Gianfilippo Verbani Commenta

L'ABI e la Cassa Depositi e Prestiti - CDP - hanno stretto un accordo per l'erogazione di mutui agevolati per coloro che desiderano acquistare un nuovo immobile o ristrutturare quello che già possiedono.


A partire dal 2014 è sicuramente più facile accedere ad un mutuo per l’acquisto di una nuova abitazione o per la ristrutturazione di quella che già si possiede. A partire dallo scorso 7 gennaio, infatti, è attiva la convenzione siglata tra l’Associazione Bancaria Italiana – ABI – e la Cassa Depositi e Prestiti – CDP – per l’erogazione di mutui agevolati per coloro che desiderano acquistare un nuovo immobile o ristrutturare quello che già possiedono. 

La differenza tra il Foglio Informativo e il Foglio Comparativo di un mutuo

L’accordo e l’agevolazione, chiamata Plafond Casa,  si rivolge in particolare a coloro che sono intenzionati ad acquistare una prima abitazione o a coloro che hanno intenzione di effettuare lavori di ristrutturazione al fine di migliorare le caratteriste di risparmio energetico dello stabile.

I nuovi valori dei tassi soglia per il primo trimestre 2014 – Mutui e prestiti

La Cassa Depositi e Prestiti ha infatti stanziato 2 miliardi di euro affinché le banche che aderiranno all’iniziativa possano erogare mutui a tasso agevolato, più convenienti di quelli di mercato. Ogni banca aderente avrà quindi a disposizione 150 milioni di euro per erogare a tasso agevolato tre diverse tipologie di mutuo:

  • mutui prima casa per un valore massimo di 250 mila euro nel caso in cui non si prevedano interventi di ristrutturazione
  • mutui per la ristrutturazione del valore massimo di 100 mila euro
  • mutui prima casa per un valore massimo di 300 mila euro nel caso in cui si prevedano interventi di ristrutturazione finalizzati ad una maggiore efficienza energetica dell’edificio.

I mutui in questione potranno avere una durata di 10, 20 o 30 anni. La priorità spetterà a giovani coppie, famiglie numerose e famiglie con disabili.