Modalità di comunicazione infortunio all’INAIL

di Daniele Pace Commenta

INAILIn caso di infortunio sul posto di lavoro che comporta danni fisici non guaribili in un solo giorno, il datore di lavoro ha il diritto di presentare all’INAL la comunicazione o l’eventuale denuncia all’ente.

Come avviene la comunicazione

Tutti i datori di lavoro, compresi anche quelli facente parte del settore privato assicurati presso enti differenti o mediante polizze private, hanno l’obbligo di comunicare l’infortunio di un loro dipendente attraverso la modalità telematica dell’INAIL.

La comunicazione deve essere data per ogni tipologia di infortunio, che comporta l’assenza sul posto di lavoro di almeno un giorno, escludendo quello in cui si è verificato l’evento. Tale comunicazione, proprio come una denuncia, va data entro e non oltre le 48 ore del ricevimento del certificato medico, utilizzando la modalità messa a disposizione dell’INAIL.

Nel caso in cui l’infortunio sul lavoro del dipendente comporti un’assenza superiore ai 3 giorni lavorativi, il datore di lavoro è obbligato a darne la denuncia. È importante evidenziare a tal proposito che mediante la denuncia si intende comunque assolto l’obbligo della suddetta comunicazione.

La denuncia deve essere presentata ogni volta che a causa dell’infortunio sul posto di lavoro deriva una lesione tale da comportare assenza per almeno o oltre tre giorni, escluso il giorno dell’infortunio stesso.