Il Tesoro annuncia una nuova emissione di Btp Italia entro Natale 2013

di Gianfilippo Verbani Commenta

Per chi ha intenzione di investire i propri risparmi, entro la fine dell’anno arriverà una ulteriore possibilità di ottenere buoni rendimenti messa a disposizione dal Tesoro italiano

Il direttore generale del Tesoro per la gestione del debito pubblico, Maria Cannata, ha infatti annunciato che entro il mese di dicembre 2013 verranno nuovamente collocati i nuovi Btp italia, i titoli di più recente introduzione che hanno la particolarità di essere indicizzati all’inflazione del nostro Paese.

Tassi BTP in lieve rialzo in asta poco sotto il 4,5%

Il collocamento, inoltre, secondo le prime anticipazioni potrebbe avvenire ancora prima di Natale e riguardare una emissione abbastanza corposa da circa 10 miliardi di euro. Nel corso dell’ultima sessione di collocamento dei Btp Italia, infatti, avvenuta nello scorso mese di aprile, la fiducia riservata dagli investitori a questi nuovi titoli ha superato le aspettative del Tesoro, facendo sorgere la necessità di chiudere in anticipo il collocamento, dopo aver raggiunto una quota di 17 miliardi di titoli collocati.

Tassi italiani quasi raggiunti dai tassi spagnoli

Nel mese di aprile scorso i Btp Italia sono stati emessi ad un valore nominale di 100 euro e nel corso del tempo hanno dimostrato di mantenere più o meno inalterato il loro valore, presentandosi quindi come un titolo piuttosto difensivo, soggetto a poche oscillazioni, che riesce a garantire rendimenti abbastanza buoni.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche di questi titoli, i Btp Italia hanno una durata quadriennale e sono caratterizzati da un rendimento fisso associato ad una componente variabile legata all’inflazione. Per i sottoscrittori che non vendono il titolo prima della scadenza è inoltre prevista l’assegnazione di un piccolo premio fedeltà.