Il Fondo di Garanzia per la casa incentiva i mutui

di Gianni Puglisi Commenta

Il Fondo di Garanzia è stato erogato per la prima volta nel corso del secondo mese dell' anno, al fine di favorire l' accesso al credito da parte di nuclei familiari in difficoltà.


 Nel mese di febbraio 2015 il valore complessivo dei mutui erogati in Italia ha raggiunto i 27,7 milioni di euro, così come ha comunicato l’ Abi, l’ Associazione Bancaria Italiana, dato sicuramente incentivato, oltre che da una ripresa del settore  anche dalla ripresa del Fondo di Garanzia della casa.

Fondo di Garanzia per la casa 2015, cos’è e come funziona

Il Fondo di Garanzia è stato erogato infatti per la prima volta nel corso del secondo mese dell’ anno, al fine di favorire l’ accesso al credito da parte di nuclei familiari in difficoltà. E si presume che anche nei mesi futuri si possa arrivare ad un risultato positivo in quanto il Fondo è stato dotato di oltre 600 milioni di euro, con il quale potranno essere erogate garanzie atte a coprire il 50 per cento della quota capitale dei mutui ipotecari, utilizzabili per l’ acquisto di immobili adibiti a prima casa, con priorità conferita a giovani coppie, nuclei familiari con figli minori e giovani di età inferiore ai 35 anni.

 

Online il modulo per il Fondo di Garanzia per i Mutui

L’ accesso al fondo può essere richiesto da parte di coloro che non risultano già proprietari di case ad uso abitativo. Vi sono delle piccole eccezioni a questa norma, tuttavia, ad esempio per le abitazioni acquisite attraverso successione oppure date a titolo gratuito a genitori o fratelli. L’ Associazione Bancaria Italiana sottolinea la buona cooperazione realizzatasi tra banche e istituzioni, la quale può essere utilizzata a proprio vantaggio da quelle famiglie che aspirano ad acquistare una abitazione principale ma non ne hanno le possibilità. Il Fondo si presenta anche come una ulteriore spinta al mercato dei mutui, che già ha fatto registrare un momento di crescita.