Finanziamento PMI per energie rinnovabili ed efficienza energetica

di Gianfilippo Verbani 3

Per le imprese che vogliono investire nelle energie rinnovabili e nell’efficienza energetica, Centrobanca, grazie ad un accordo stipulato con la BEI, la Banca Europea per gli Investimenti, mette a disposizione un plafond complessivo pari a ben 400 milioni di euro che potranno essere destinati per progetti legati alla realizzazione di impianti di produzione di energia da fonte eolica, fotovoltaica, idroelettrica ma anche da biomasse. Nello specifico, l’accordo vede la BEI mettere sul piatto risorse pari a ben 200 milioni di euro, con copertura dei finanziamenti per una quota del 50%, mentre gli altri 200 milioni di euro sono a carico di Centrobanca che finanzierà il restante 50% degli investimenti. Sono ammissibili, tra l’altro, sia gli investimenti nelle energie rinnovabili con progetti di piccole dimensioni, fino alla soglia dei 25 milioni di euro o 50 milioni di euro, sia quelli oltre la soglia dei 50 milioni di euro.

La Banca Europea per gli Investimenti, inoltre, può anche finanziare fino alla quota percentuale del 75% i costi legati al progetto dell’impianto nel caso in cui l’efficienza energetica sia tale da poter conseguire un risparmio superiore alla soglia del 20%. Per quanto riguarda le modalità di accesso ai finanziamenti, sarà compito di Centrobanca provvedere a selezionare ed a valutare i progetti che, a seguire, saranno poi sottoposti alla relativa approvazione da parte della Banca Europea per gli Investimenti.

I mutui concessi alle PMI che vogliono investire nelle rinnovabili potranno essere concessi con una durata massima di rimborso pari a quindici anni, ma si sale da 15 a 20 anni nel caso in cui il finanziamento sia destinato alla realizzazione di un impianto di produzione di energia da fonte fotovoltaica. L’accordo Centrobanca-BEI, in definitiva, punta da un lato ad agevolare l’accesso al credito delle piccole e medie imprese, ma dall’altro mira anche a dare un contributo alla lotta contro i cambiamenti climatici, ottenendo così un giusto mix tra rispetto dell’ambiente, finanza ed investimenti.

Commenti (3)

I commenti sono disabilitati.