Finanziamento mobili e case: aumentano intenzioni d’acquisto degli italiani

di Gianfilippo Verbani 1


Le intenzioni d’acquisto degli italiani, riguardo ai mobili ed alle case, con un orizzonte temporale a tre mesi, hanno fatto registrare una forte crescita nello scorso mese di luglio. E’ quanto emerge dall’Osservatorio mensile della Findomestic del mese di Agosto in base ai dati del mese scorso riguardanti le rilevazioni sulle intenzioni di acquisto dei consumatori italiani e sul relativo clima di fiducia. In particolare, la società leader in Italia nel settore del credito al consumo ha rilevato, seppur con luci ed ombre, una tendenza positiva degli italiani in materia di intenzioni d’acquisto, specie al Sud, nel Centro Italia e nelle Isole per coloro che hanno un livello di istruzione superiore. Di contro, la fiducia, in base ai dati rilevati il mese scorso, è in calo al Nord tra i consumatori che come titolo di studio hanno la scuola dell’obbligo.

Unitamente al forte incremento delle intenzioni di acquisto di case e di mobili, l’Osservatorio della Findomestic ha rilevato un trend ascendente anche per le intenzioni di ristrutturare la casa e di acquistare pacchetti turistici, mentre segnano il passo, con un orizzonte a tre mesi, le intenzioni di acquisto di nuove autovetture. Per quanto riguarda invece l’elettronica di consumo e gli elettrodomestici, i consumatori italiani a luglio sono meno propensi, sempre con un ottica temporale a tre mesi, ad acquistare televisori ed impianti hi-fi.

Pollice verso anche per le intenzioni d’acquisto, anche in questo caso in calo, per i telefoni cellulari, mentre salgono le previsioni per acquisti di computer sia fissi, sia portatili, abbigliamento ed attrezzature sportive. Per quanto riguarda invece il punto della situazione a dodici mesi, l’Osservatorio della Findomestic rileva come la previsione per i consumatori italiani sia stabile rispetto al netto calo registrato nello stesso periodo dello scorso anno. Inoltre, rispetto al mese di giugno, a luglio 2009 è sensibilmente aumentata la percentuale di italiani che afferma, da qui a dodici mesi, di poter incrementare il proprio livello di risparmio.


Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.