Ecobonus, quanto si prende di incentivo e quali sono i modelli

di Daniele Pace Commenta


La Legge di Bilancio ha inserito ecotassa e ecobonus nel mondo delle auto. Dell’ecotassa abbiamo parlato nel precedente articolo, ora parleremo dell’ecobonus. Questo scatta per alcuni modelli ibridi e alcuni elettrici. Non tutti i modelli riescono ad entrare nei requisiti richiesti per ottenere l’incentivo. Requisiti molto stringenti a quanto pare.

Chi può chiedere l’ecobonus

Per prima cosa, lo sconto sarà applicato direttamente dalle concessionarie, che poi se la vedranno con lo stato. Per poterne usufruire, il veicolo acquistato non dovrà costare più di 54.900 euro. Ci sono varie fasce di sconto, a seconda delle emissioni di CO2.

Per il veicoli che emettono da 0 a 20g/km, si potranno avere 4.000 euro per il solo acquisto, e 6.000 euro con la contestuale rottamazione di un’auto inquinante da parte di un familiare. I veicoli interessati dalla rottamazioni sono di classe Euro1 fino a Euro4.

La seconda fascia, che va da emissioni da 21 a 70 g/km, garantirà uno sconto di 1.550 euro, e fino a 2.500 euro includendo la rottamazione. Sono coinvolti anche i motocicli. Con questi requisiti, i motocicli avranno uno sconto del 30% per i modelli elettrici o ibridi fino a 11 kiloWatt, ma bisognerà rottamare il vecchio motociclo delle categorie che vanno da Euro0 a Euro2.