RC auto di Direct Line: il vantaggio di essere donne…

di Gianfilippo Verbani Commenta

Oggi, signore e signori, parliamo di donne. Donne come mogli, donne come madri; donne come categoria emergente, nonostante l’Italia non sia ancora un Paese a misura di donna come confermano le difficoltà riscontrate – solo per fare l’esempio più eclatante – nel mondo del lavoro: orari difficilmente concicliabili con la vita domestica, a meno di salti mortali; livello salariale spesso inferiore rispetto a quello riservato ai colleghi maschi; opportunità di carriera spesso ridimensionate, a meno di fortissimi carismi. “Senza una donna”, come cantava Zucchero, anzi senza le donne, però, questo nostro mondo non sarebbe così affascinante, e non ci riferiamo solamente alla parte puramente estetica della questione. Ma esiste qualcuno che si sia accorto dell’importanza delle donne tanto da riservare loro particolari condizioni?

Non che con questo si voglia considerare il genere femminile come una “Specie protetta”, semplicemente constatare che a peculiarità proprie della Donna dovrebbero corrispondere risposte, offerte, prodotti modellati su misura. Un po’ come avviene quando ci si reca dal parrucchiere… Ebbene Direct Line, compagnia di assicurazione on-line sbarcata negli anni ’90 dall’Inghilterra con il suo riconoscibile telefono rosso, ha pensato alle donne ed al loro essere soggetti dinamici, specificamente alla guida. E’ per questo che ha lanciato una promozione volta a “catturare” il popolo femminile: 3 mesi di polizza auto gratis!

Per l’invidia dei “maschietti”, che si dovranno accontentare di “soli” due mesi di risparmio, le donne che acquistassero una nuova polizza auto entro il 27 di maggio prossimo riceveranno uno sconto sul premio annuale pari al 25%, cioè i 3 mesi di cui sopra. L’offerta, come leggiamo nel sito della compagnia di assicurazioni (semplice ma curato, molto chiaro), “è valida per le nuove clienti che acquistano la polizza almeno 12 giorni prima della sua decorrenza (cioè la scadenza con l’assicurazione precedente, ndr), con carta di credito e su internet”.