Conto BancoPosta: cosa offre

di Gianni Puglisi 2


Se alcuni giorni addietro abbiamo visto alcune delle caratteristiche “base” di Conto BancoPosta, di certo una tra le soluzioni di investimento e risparmio più gettonate dalle nuove generazioni in Italia, oggi crediamo sia opportuno indagare cosa offre Poste Italiane a chi ha bisogno di qualcosa in più rispetto ad un “semplice” conto corrente dove accreditare lo stipendio e da cui prelevare denaro alla bisogna.

Postamat Maestro: carta di prelievo e di pagamento valida in tutto il mondo, è la chiave di accesso (tanto che sul fronte c’è stampata l’immagine di una chiave…) al proprio conto BancoPosta per pagare e prelevare; averla e poterne disporre ha un costo annuale di 10 euro

Carte di Credito: emesse da istituti partner, consentono di effettuare pagamenti che però si pagheranno dilazionati, benché si possa scegliere tra la soluzione a saldo (a un giorno stabilito del mese successivo) e a rate (in questo caso, scattano gli interessi)

Fido BancoPosta: il servizio, concesso da Deutsche Bank (in veste di partner e garante), offre una disponibilità aggiuntiva rispetto al denaro depositato sul conto; anche in questo caso, il debito deve essere “ricostruito” con l’aggiunta di interessi

Deposito Titoli: i risparmi possono essere depositati oppure gestiti: quest’ultimo è il caso di “Deposito Titoli”

Telepass Family: agevolazioni per l’acquisto del prodtto che consente di pagare i pedaggi autostradali con addebito su Conto, in tutta rapidità e sicurezza

Postepay: carta prepagata ricaricabile, può essere utilizzata ovunque nel mondo (circuiti Postamat, Visa e Visa Electron) ed è l’ideale per gli acquisti su internet

PosteMobile: attivare una SIM telefonica dei “postini” è ancora più facile ed economico se si dispone di un conto corrente BancoPosta. Per giunta, garantisce l’accesso ad una serie di servizi di phone banking e di SMS alert che sono indispensabili per la migliore gestione possibile delle proprie spese.


Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.