Carta prepagata PayUp dal Banco di Sardegna

di Roberto Commenta

La carta prepagata PayUp, disponibile presso tutte le filiali del Banco di Sardegna, è uno strumento prepagato e ricaricabile, abilitato al circuito Mastercard, comoda e facile da utilizzare, ideale per regolare le transazioni di acquisto sul web, e utilizzabile anche da parte dei minorenni che desiderano poter disporre di una riserva di denaro utile per poter gestire le proprie spese in autonomia, entro limiti predeterminati.

Con la carta sarà possibile poter prelevare e fare acquisti in Italia e all’estero presso gli sportelli ATM e i negozi abilitati al circuito Mastercard, e ancora effettuare pagamenti sui siti internet convenzionati allo stesso network internazionale. La carta può essere utilizzata fino alla totale concorrenza di quanto ricaricato: la prima operazione di ricarica sarà in merito eseguita al momento dell’attivazione, presso lo sportello bancario che la rilascia.

Successivamente, la carta potrà essere ricaricata presso le filiali della propria banca, presso gli sportelli bancari del circuito Qui Multi Banca con importi minimi di 25 euro e massimi di 3 mila euro, e presso tutte le ricevitorie Sisal fino a un valore complessivo di 1.000 euro nell’arco di 7 giorni.

In qualsiasi momento, il cliente del Banco di Sardegna potrà controllare le operazioni eseguite e la disponibilità residua della carta presso tutti gli sportelli automatici bancomat aderenti a Qui Multi Banca, e sul sito internet della banca che ha collocato la carta.

Per quanto concerne le caratteristiche economiche dello strumento, la quota di rilascio è pari a 12,50 euro. Non sono previste commissioni sui rifornimenti di carburante, sui pagamenti effettuati sui pos, o ancora tramite internet.

Per utilizzare la carta non è necessario aprire alcun conto corrente. L’accensione del rapporto per i minorenni è ammesso per tutti gli under 18 che abbiano compiuto almeno 11 anni, dietro autorizzazione formale dei genitori che ne esercitano la potestà.