Bonus bici, finalmente arriva l’accesso Spid per le richieste

di Daniele Pace Commenta

Finalmente, a partire dal prossimo 4 novembre, si potranno presentare le richieste legate al bonus bici. Dopo un gran numero di ritardi e di rinvii, con la querelle che si è creata tra il ministero dell’Ambiente e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ecco che lo scorso 5 settembre è stato pubblicato, in Gazzetta ufficiale ovviamente, il decreto interministeriale che riporta tutte le varie indicazioni legate al bonus mobilità.

Bonus bici, ecco come si potrà generare o usare lo sconto dal 4 novembre in poi

Ricordiamo come il bonus bici può permettere di raggiungere fino al massimo 500 euro come sconto sull’acquisto di vari mezzi di trasporto ecologici e alternativi: non solamente le biciclette, ma anche quelle a pedalata assistita, le e-bikes, i monopattini elettrici, così come tanti altri veicoli che sono strettamente legati alla micromobilità, come ad esempio hoverboard e segway, così come dei servizi di mobilità condivisa a livello individuale, basti pensare a chi ha sottoscritto un abbonamento annuale di bike sharing oppure legato all’affitto di un monopattino elettrico.

Dal 4 in novembre, quando saranno trascorsi 60 giorni dal momento in cui il decreto ha ricevuto adeguata pubblicazione, ecco che i consumatori potranno completare la registrazione mediante Spid alla piattaforma legata a tale iniziativa.

Ecco, quindi, che tutti coloro che hanno già provveduto all’acquisto di una bici, piuttosto che di un monopattino oppure un altro mezzo che è compreso all’interno del bonus, dovrà effettuare l’upload della fattura piuttosto che dello scontrino parlante sul portale, provvedendo anche a indicare il codice fiscale del cliente, in maniera tale da ricevere successivamente un rimborso che potrà arrivare fino a 500 euro e, in ogni caso, legato al 60% dell’importo pagato. L’erogazione del rimborso avverrà direttamente sul conto corrente del consumatore, che dovrà essere inserito da quest’ultimo all’atto della registrazione alla piattaforma.

E, qui la domanda viene spontanea, chi non ha ancora deciso se acquistare o meno la bici o un altro mezzo a cui si rivolge tale sussidio, ma ha comunque intenzione di farlo? Potrà contare su uno sconto diretto sul prezzo d’acquisto del mezzo o del servizio, sempre uguale al 60% di tale importo, fino al raggiungimento di una soglia massima. Saranno i clienti a dover preoccuparsi di creare un buono digitale da visualizzare all’atto di acquisto , dopo aver completato la registrazione ed effettuato il download dell’app. importante ricordare come l’uso dei buoni deve avvenire entro 30 gg dal momento in cui sono stati creati.