Aumentano le morti sul lavoro e le denunce all’Inail

di Daniele Pace Commenta

 Escono i nuovi dati dell’Inail sugli incidenti sul lavoro e purtroppo c’è un aumento delle morti e delle denunce, per l’anno appena passato. Per il momento si tratta di dati provvisori, ma non affatto confortanti.

I dati

Secondo l’Inail, le denunce, nel 2018, sono crescite dello 0,9% su base annua, e arrivano a 641.261. Malissimo il dato sulle morti, che crescono del 10,1%, arrivando a 1.133.

Le brutte notizie non finiscono qui, perché aumentano anche le patologie professionali. Stando alle denunce, le procedure aperte sono 59.585, in aumento del 2,5%.

Per quanto riguarda le morti, mancano ancora delle verifiche di accertamento. In questo caso va accertato, senza ombra di dubbio, che la malattia o la morte sia stata causata dal lavoro.

Comunque il dato delle denunce è stato in aumento per tutti i periodi dell’anno passato. In agosto c’è stato un picco del 70%, con 132 decessi contro i 78 dello stesso periodo dell’anno precedente.

C’è poi il dato degli incidenti multipli, che restano gli stessi, per il mese d’agosto, dell’anno precedente. Si tratta di 37 vittime contro le 42 totali. Questo porta a rilevare che il forte aumento delle morti di agosto, sia avvenuto in più luoghi. La considerazione più logica è che sia diminuita la sicurezza in tanti posti di lavoro.