Botto Generali: acquisite Toro e Alleanza Assicurazioni

di Moreno 1

Il “Leone di Trieste” ha deciso, al termine di un lungo tira e molla e ponendo fine ad una ridda di voci durata molti mesi, di mostrare i propri artigli, ed ha piazzato la zampata “riorganizzando” le controllate Alleanza e Toro Assicurazioni. Generali ha infatti deliberato la creazione di un nuovo polo assicurativo, che nascerà dalla fusione delle due compagnie (il nome è ancora da definire), capace – secondo quanto rivelato da “Il Sole 24 Ore” – già ad oggi di detenere il 5% del mercato delle polizze vita ed infortuni a livello nazionale.

L’operazione ha avuto inizio nella giornata di lunedì, con il delisting di Alleanza Assicurazioni dalle contrattazioni alla Borsa di Milano (dove il titolo era quotato all’interno del paniere S&P Mib): agli azionisti della società del San Giorgio (marchio “storico” di Alleanza) andrà un’azione Generali ogni 3 del “vecchio” titolo. Ma la novità più sostanziosa sta nella ristrutturazione delle due grandi compagnie acquisite: Alleanza, operativa nel ramo vita, dovrebbe infatti cominciare a vendere anche i prodotti della “sorella” Toro, che invece è “specializzata” nel ramo infortuni e nelle polizze RC auto. il tutto, molto probabilmente, sotto l’egida di un nuovo marchio “veicolo”.

Un’operazione, quella realizzata da Generali, molto rilevante: la nuova compagnia, controllata in prima persona da Trieste, potrà infatti contare su un esercito di 3,3 milioni di clienti. Ma c’è di più: le previsioni degli analisti parlano infatti di un incremento nei ricavi di circa 200 milioni di €uro all’anno, dovuto alle sinergie che andranno a generarsi tra le due compagnie acquisite. 100 milioni in più dovrebbero derivare dai ricavi veri e propri, mentre altri 60 saranno quelli dovuti ai minori costi di gestione (dove prima c’erano due reti a “pestarsi i piedi” ce ne sarà solo una con due funzioni) e 40 milioni di benefici fiscali.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.