Assicurare cani pericolosi

di Gianni Puglisi 3


Un buon padre di famiglia, avendone la possibilità a livello economico, di norma stipula una polizza per la casa, la cosiddetta “protezione capofamiglia”, che protegge se stessi e gli altri componenti del nucleo familiare da danni arrecati verso terzi a seguito, ad esempio, della caduta di un vaso, disattenzione della colf o della badante, o ancora anche il morso di un cane. E proprio in quest’ultimo caso, le polizze stipulate dal capofamiglia includono anche i danni verso terzi arrecati dagli animali da compagnia, compreso il cane specificandolo in sede di stipula della polizza, ma lo stesso non dicasi per i cani pericolosi. Ad esempio, Fondiaria Sai, con il progetto “Polizzadelcane”, propone a soli 33 euro una copertura assicurativa per i danni a persone o cose arrecate dal cane, ma esclude dal beneficio tutte quelle razze con un potenziale di aggressività elevato, tra cui il dogo argentino, il pitbull terrier, il cane da pastore dell’Asia centrale ed il fila brazileiro.

Come deve comportarsi quindi colui che ha un cane rientrante tra quelli ritenuti potenzialmente più aggressivi, e vuole mettersi al riparo da ogni rischio stipulando una polizza? Ebbene, il proprietario può comunque stipulare la polizza per i cani pericolosi, ma in questo caso il premio tende a lievitare a dismisura. Ad esempio, un proprietario di un cane come il mastino napoletano che lo vuole assicurare, anziché pagare un premio annuo per la polizza di poche decine di euro, andrà a pagare, a causa dell’elevato rischio che la compagnia di assicurazione dovrà assumersi, un premio dell’ordine di qualche centinaio di euro.

I prezzi delle polizze per i cani pericolosi, tra l’altro, in questi ultimi anni sono lievitati sia in scia ai casi frequenti di persone morse dai cani di razza più aggressiva, sia perché il Ministero della Salute in questi mesi è stato molto attivo nel garantire, anche con l’emissione di ordinanze, la sicurezza pubblica. Oltre che recarsi nelle agenzie assicurative, ed acquisire dei preventivi per assicurare cani pericolsi, si può ad esempio pensare di iscriversi, come socio, alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane e stipulare la polizza da loro proposta che, per assicurare cani pericolosi, costa attualmente 160 euro.


Commenti (3)

  1. non e’ meglio assicurarsi sostenendo e con le convenzioni seguenti?

    http://www.legadelcane.org/assicurazione/

    si spende meno e si fa del bene

I commenti sono disabilitati.