TFR più sicuro con Carige SGR

di Moreno Commenta

Nel variegato mondo della previdenza complementare, il gruppo Cassa risparmio di Genova Vita NuovaCarige SGR ha pensato ad una soluzione appetibile per tutti i dipendenti pubblici e privati e per chi, comunque, vuole costruirsi un orizzonte più sereno nel medio e lungo termine.

Il Fondo Pensione Aperto Carige è un fondo pensione aperto a contribuzione definita il cui obiettivo è quello di consentire agli aderenti di disporre, all’atto del pensionamento, di prestazioni pensionistiche aggiuntive a quelle erogate dal sistema obbligatorio.

Questo scopo è perseguito mediante la raccolta dei contributi, la gestione delle risorse nell’esclusivo interesse degli aderenti e l’erogazione delle prestazioni nel rispetto di quanto previsto dalla normativa in materia di previdenza complementare.

Le modalità di sottoscrizione sono molto semplici ma al tempo stesso elastiche e produttive. La misura e la periodicità della contribuzione sono scelte liberamente dall’aderente al momento dell’adesione e possono essere modificate nel tempo.

I contributi sono definiti in cifra fissa su base annua, ma sono consentiti versamenti aggiuntivi. Per quanto riguarda le opzioni selezionabili, le aree sono quattro: Difesa del capitale (rischio basso, lasso temporale breve, ideale per chi è vicino alla pensione), Valorizzazione dei contributi versati (rischio medio, medio/breve periodo, utile per soggetti di mezz’età), Rivalutazione del capitale nel lungo periodo (rischio medio, lungo periodo, per soggetti giovani), Obiettivo TFR (rischio basso, medio/lungo periodo, dedicato a chi vuole destinare il suo TFR interamente al fondo integrativo, specie alla luce delle ultime riforme in vigore dal 2007). I rendimenti medi compositi sono piuttosto interessanti e i costi di gestione abbastanza contenuti. Un’opportunità interessante è data dalla completa garanzia di restituzione del capitale versato in caso di decesso o di invalidità temporanea o definitiva sul lavoro, acquisito pensionamento.