Perché non convengono i mutui al cento per cento

di Daniele Pace Commenta

Se osserviamo il mutuo al cento percento a livello economico, scopriamo che questo aumenta il rischio dell’operazione

Se osserviamo il mutuo al cento percento a livello economico, scopriamo che questo aumenta il rischio dell’operazione, il che si traduce in un incremento sostanziale dei tassi di interesse e dello spread applicato al prestito richiesto. Inizialmente tutto questo non pesa, ma importante valutare l’aggravio dei costi totali alla scadenza del mutuo, dato che si rischia di pagare l’immobile, molto di più del suo valore di mercato. Premettiamo che tendenzialmente le banche sono restie a finanziare l’intero importo dell’acquisto, e nel caso in cui lo fanno, richiedono al cliente ulteriori garanzie aggiuntive, oltre all’ipoteca sull’immobile. Solitamente è prevista l’apertura della fideiussione, o un pegno sui Titoli di Stato che corrisponde al 20% del finanziamento concesso. Per i mutuo, vi sono delle regole be precise, che sono fissate dal Comitati Interministeriale per il Credito ed il Risparmio.

È stato stabilito, che il mutuo concesso da parte di un istituto bancario per l’acquisto di un immobile, non deve superare l’80% del valore, fatta eccezione per casi particolari. Consigliamo dunque, di valutare tale scelta, e di optare per le proposte che offrono gli istituti di credito. Per quanto riguarda le giovani coppie, è importante approfondire , specialmente se non si è a conoscenza di questa materia.