Prima di partire stipulare un’assicurazione viaggi?

di Laura 1

Prima di partire per un viaggio siamo sicuramente euforici per l’avventura che si propone (se il viaggio è di piacere) e forse lo siamo un pò meno se la partenza è dovuta a ragioni di studio o lavoro. Prima di partire per un viaggio, sia esso di studio, per vacanza o di lavoro possono accadere eventi non prevedibili, come una malattia, un infortunio o lo smarrimento del bagaglio. Per tutelarsi da questi imprevisti è possibile sottoscrivere un’assicurazione di viaggio, la quale risarcirà l’assicurato di eventuali spese mediche, farmaceutiche e/o ospedaliere sostenute a causa di infortunio/malattia, in caso di furto dei bagagli, danno e smarrimento.

Cosa copre precisamente l‘assicurazione?

L’assistenza medica, il trasporto ospedaliero, i medicinali, gli interventi chiurgici, le spese ospedaliere generali, il prolungamento del soggiorno (se necessario), il rimpatrio (anche anticipato) dell’assicurato ed il trasporto, sia di andata che di ritorno, di un famigliare.

A chi si rivolge?

Spesso tali tipi di assicurazioni sono consigliate a coloro che stanno per partire in Paesi con condizioni sanitarie non eccellenti o dove un’eventuale prestazione ha costi molto alti (negli Stati Uniti le prestazioni mediche sono molto care).

L’assicurazione non è mai obbligatoria. Inoltre esistono assicurazioni viaggio, che guadagnano sulle polizze assicurative che raramente vengono veramente utilizzate. Ecco perchè tale tipo di assicurazione è da valutare bene.

Per tutti i viaggi all’interno dell’UE (compreso la Norvegia) è consigliabile portare con se il modello E11. Potete ritirarlo voi stessi presso l’Azienda sanitaria prima della partenza. Il modulo fornisce il diritto all’assistenza medica di base, nel Paese che ci ospiterà, per tutte le prestazioni urgenti e improrogabili. Inoltre l’Italia ha firmato delle convenzioni speciali con diversi paesi nel mondo (p.es. Australia, Brasile), sempre per prestazioni urgenti e improrogabili.

Occorre ricordare che rimborso delle spese mediche è effettuabile entro il massimale stabilito e al netto dell’eventuale franchigia.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.