Mutuo su 100% valore immobile

di Fil 1

Prima dello scoppio della crisi finanziaria, negli Stati Uniti, dei cosiddetti mutui subprime, in Italia erano tante le banche che permettevano di stipulare un mutuo su 100% valore immobile, ovverosia un finanziamento ipotecario capace di poter finanziare integralmente l’operazione di acquisto o di ristrutturazione di un immobile ad uso residenziale senza la necessità di avere una quota parte di liquidità messa da parte per potersi presentare dinanzi al notaio. Adesso però da qualche tempo le cose sono cambiate, ed il  mutuo su 100% valore immobile rappresenta per il sistema bancario italiano un miraggio; acquistare o ristrutturare la casa con un mutuo è infatti chiaramente ancora possibile, avendo i requisiti creditizi necessari, peraltro decisamente più stringenti rispetto al passato, ma a fronte di importi erogabili, da parte dell’Istituto di credito, che di norma non superano l’80% del valore dell’immobile indicato in perizia, in caso di acquisto, e l’80% dei costi ammissibili di ristrutturazione.

E allora, il mutuo su 100% valore immobile è veramente un miraggio, oppure c’è qualche possibilità, qualche “escamotage”, per poterlo ottenere? Ebbene, ci sono banche che offrono la possibilità di allargare i cordoni del credito innalzando la soglia massima di importo erogabile dall’80% al 90%, e spesso anche oltre fino al 100% a patto però di andare ad offrire delle garanzie aggiuntive.

A fronte della quota di mutuo fino all’80% del valore dell’immobile, infatti, l’istituto di credito può concederci il restante 20% mettendo a garanzia, in pegno per intenderci, asset e valori mobiliari a copertura dalla quota extra erogata. Ad esempio, la banca può accettare in pegno titoli di Stato, obbligazioni o polizze fino a concorrere alla garanzia. Quindi, per arrivare ad ottenere un mutuo su 100% valore immobile la famiglia se non possiede liquidità deve comunque avere una minima quota di investimenti finanziari sufficiente per poter coronare il sogno dell’acquisto della casa magari dopo anni di sacrifici.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.