I vantaggi del mutuo a tasso variabile con rata costante

di Sofia Martini Commenta

157372398In alcuni post pubblicati in precedenza abbiamo avuto modo di parlare delle caratteristiche del mutuo a tasso variabile con rata costante, di cui abbiamo anche messo in luce i possibili fattori di rischio per i mutuatari che decidono di sottoscriverlo. Ma il mutuo a tasso variabile con rata costante riserva, come tutte le tipologie di mutuo, anche dei vantaggi

> La durata migliore per un mutuo

In questo post vedremo quindi quali potrebbero essere i vantaggi per i clienti connessi con la sottoscrizione di un mutuo a tasso variabile con rata costante.

> Che cos’è il mutuo a tasso variabile con CAP

I vantaggi del mutuo a tasso variabile con rata costante

Il mutuo a tasso variabile con rata costante, presentandosi come una tipologia di mutuo in un certo senso “mista”, può offrire a coloro che lo sottoscrivono i vantaggi del mutuo a tasso fisso e i vantaggi del mutuo a tasso variabile.

Da un lato, cioè, l’applicazione di un tasso di interesse variabile permette di cogliere i benefici tipici di questo tasso nel caso in cui il costo del denaro dovesse ridursi, ai quali va sommato il fatto che se il tasso di interesse diminuisce, anche la durata del mutuo diminuisce allo stesso modo.

La rata costante, invece, permette di cogliere i benefici tipici dei mutui a tasso fisso, cioè quella di corrispondere una rata di pari importo tutti i mesi anche se i tassi di interesse dovessero tendere a salire. In questo caso la rata costante non andrebbe in alcun caso ad impattare sul proprio reddito mensile.