I giovani faticano ancora a comprare casa

di Sofia Martini Commenta

Nonostante gli incentivi e nonostante i tassi agevolati, i giovani, dicono le statistiche, sono ancora in difficoltà quando si tratta di acquistare casa.

Abbiamo presentato due prodotti di Banca Intesa, il MutuoUp e il Mutuo Giovani, da considerare nel caso non si siano ancora compiuti 35 anni. Tuttavia le statistiche parlano chiaro e dicono che i giovani, anche accedendo alle agevolazioni, hanno difficoltà a trovare un mutuo adeguato. Infatti nel primo semestre 2016 i giovani sotto i 25 anni che hanno fatto richiesta sono stati soltanto il 2,1 per cento del totale. La fascia d’età tra i 25 e i 24 anni rappresenta soltanto il 24,7% dei mutuatari.

Vale la pena ricordare allora quali sono le agevolazioni per tutti coloro che hanno meno di 35 anni:

Sicuramente è importantissimo il fondo di garanzia che è stato introdotto dalla legge di stabilità del 2014 e prevede il rilascio di una garanzia pari al 50%della quota capitale del  mutuo da parte dello stato. In pratica, nel caso in cui un giovane si trovi nell’impossibilità di pagare il finanziamento, lo stato rimborsa la metà del debito residuo esclusi gli interessi. Scrive Facile.it per spiegare con chiarezza cosa vuol dire accedere al Fondo di garanzia messo a disposizione dallo stato per i giovani:

Il mutuo deve essere al massimo di 250mila euro mentre l’immobile non deve essere classificato come di lusso. Va detto che al Fondo possono accedere tutti, ma la priorità spetta alle coppie under 35, ai giovani con meno 35 anni e con un lavoro atipico e ai nuclei monogenitoriali con figli minori.