Finanziamenti per le energie rinnovabili di Intesa Sanpaolo

di Fil 1

Offrire accesso al credito “su misura” sia alle imprese innovative, ed in particolare a quelle operanti nell’alta tecnologia, sia a quelle “green”, ovverosia a quelle che puntano sulle energie rinnovabili. Con questo obiettivo il mese scorso il Mediocredito Italiano, appartenente al Gruppo bancario Intesa Sanpaolo, e la Camera di Commercio di Monza e di Brianza, hanno siglato un’importante alleanza a favore delle PMI sul territorio, ed in particolare a favore di quelle che risultano essere iscritte alla Fondazione Distretto Green and High Tech Monza Brianza. Con l’accordo il Mediocredito Italiano si è reso disponibile a valutare i progetti di investimento delle PMI dei settori sopra citati per fornire sia servizi, sia strumenti finanziari e specifiche linee di finanziamento.

A partire da “Nova+”, la linea di finanziamento ad hoc per la ricerca e per l’innovazione, e passando per “International+”, l’offerta di credito dedicata per i progetti ed i processi di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese che puntano all’estero per diversificare il proprio portafoglio di commesse, e chiaramente per crescere e svilupparsi a livello dimensionale.

Il Mediocredito Italiano, inoltre, è in grado di supportare i business plan ed i piani di crescita delle PMI, anche al fine di acquisire maggiori potenzialità e più competitività nei mercati di riferimento, attraverso l’erogazione di credito a lungo termine sia per le ristrutturazioni, sia per gli interventi di patrimonializzazione aziendale. Così come, per la crescita dimensionale e per l’aggregazione, vengono promosse le Reti di Impresa. Il Mediocredito Italiano è a disposizione delle PMI interessate a Milano e Provincia presso le Filiali Imprese. Ricordiamo in merito come il Mediocredito Italiano, per la promozione per l’accesso al credito per le fonti rinnovabili, operi attraverso dei veri e propri centri di eccellenza rappresentati dai cosiddetti “Desk Energy” specializzati proprio per le imprese e per gli imprenditori “green”.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.