Credito agevolato: da Bpvi 10 mln di euro

di Laura Commenta

prestitoIl credito è un vero e proprio strumento di lavoro per le imprese e come tale deve essere adeguato alle esigenze dell’azienda. Con la crisi cresce la necessità di risorse finanziarie per le imprese e quindi la richiesta di prestiti. Il Presidente di Unindustria Treviso Alessandro Vardanega,  e Samuele Sorato e (Direttore Generale della Banca Popolare di Vicenza) hanno concluso un accordo di collaborazione che mira a sostenere le aziende associate ad Unindustria Treviso, al fine di offrire a queste ultime di prestiti e altri prodotti finanziari a condizioni agevolate predisposti dalla Regione Veneto. Banca Popolare di Vicenza metterà a disposizione delle aziende associate, sulla base di questo accordo, uno speciale plafond di 10 milioni di euro, a tasso agevolato, per andare incontro alle richieste di finanziamenti che beneficiano degli strumenti agevolativi di Veneto Sviluppo, la finanziaria della Regione Veneto. I fondi quindi saranno finalizzati agli investimenti produttivi e alla ricapitalizzazione aziendale, al consolidamento delle passività bancarie a breve termine o per il riequilibrio finanziario aziendale, tutto al fine di sostenere le imprese in momentanea difficoltà.

Questo accordo – ha sottolineato Samuele Sorato, Direttore Generale della Banca Popolare di Vicenza – conferma il nostro concreto impegno a favore delle imprese operanti sui territori in cui operiamo. E’ fondamentale, in una fase congiunturale particolarmente delicata come quella attuale, che le istituzioni, gli enti territoriali e la Banca Popolare di Vicenza – autentica “banca del territorio” – facciano sistema per sostenere il tessuto imprenditoriale e favorire così la ripresa. Esprimo inoltre un particolare apprezzamento per la preziosa attivita’ di sostegno alle imprese del territorio, che la Regione Veneto sta svolgendo attraverso Veneto Sviluppo.

Invitiamo le imprese associate a considerare con attenzione questo importante accordo – ha aggiunto Maria Cristina Piovesana, Vicepresidente di Unindustria Treviso delegata al Credito e Finanza – anche perché è trasversale a due iniziative che Unindustria Treviso ha proposto in questi mesi per introdurre modelli avanzati di servizio alle aziende.