Cosa sono e come funzionano i peer to peer e i marketplace lending

di Sofia Martini Commenta

Il social lending si fa strada nel mondo con nuove forme di creditori che dagli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna, dalla Germania, e dalla Cina, si qualificano come prestatori basati sul web.

185424003Il settore del credito è stato uno dei settori economici più interessati negli ultimi tempi dallo sviluppo di sistemi alternativi a quelli ultimi tradizionali. Anche nel mondo dei prestiti hanno fatto la loro trionfale entrata le società che partendo dal basso, dalla strategia della condivisione in rete e via web, stanno conquistando la vetta delle più alte sfere della finanza. 

Un esempio è costituito dalle società finanziarie che hanno come obiettivo quello del prestito sociale, il social lending, oppure dalle nuove forme di creditori che dagli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna, dalla Germania, e dalla Cina, si qualificano in tutto il mondo come prestatori basati sul web. Si parla di società che operano attraverso il cosiddetto peer to peer lending o marketplace lending. Ma di che cosa si tratta?

In crescita le società che prestano denaro attraverso Internet

Si tratta di società che grazie alle potenzialità della tecnologia riescono a gestire algoritmi impressionanti e con questa mole di dati decodificata ad abbinare la domanda con l’offerta di credito in tutto il mondo,  formulando una stima statistica del rischio che i debitori rappresentano, fissando un tasso d’interesse accattivante e inferiore a quello di mercato per poi smistare i prestiti tra gli investitori che si presentano loro.

Confartigianato e Creditfidi promuovono il credito per le imprese

Le aziende in questione che operano nel mercato del prestito tra pari sono quindi dei semplici intermediari che lavorano nel settore del credito, cercando di incrociare domanda e offerta nel modo più efficiente possibile. Tali società guadagnano poi chiedendo una piccola commissione ai prestatori (di solito pari all’1 per cento dell’operazione) e ai debitori (di solito compresa fra i 2 e il 5 per cento).