Consigli e strumenti per risparmiare sull’energia elettrica

di Sofia Martini Commenta

Consigli e strumenti per risparmiare sull'energia elettrica: dal geotermico al fotovoltaico, tutti gli strumenti per il risparmio.

Ci sono degli strumenti e dei comportamenti che garantiscono il risparmio sulla bolletta dell’energia elettrica. Ecco cosa possiamo fare per non pagare cifre esorbitanti legate al consumo di elettricità. Qualche consiglio e qualche strumento da tenere sempre in considerazione. 

Prima ancora di illustrare i sistemi di risparmio diremo che la sottoscrizione di un contratto per la fornitura di energia e gas deve essere sottoposto ad un’analisi accurata così che sia evidente che è stata scelta la tariffa più conveniente tra quelle a disposizione sul mercato.

Dopodiché bisogna dire che esistono dei modi per tagliare i costi in bolletta destinati ad elettricità e riscaldamento così come al raffrescamento.

Nuove norme per gli incentivi del fotovoltaico

Il primo consiglio è quello di installare un impianto solare termico che per una famiglia di 3-5 persone arriva a costare circa 5000 euro ma nel tempo è possibile ridurre la bolletta fino al 30% con un risparmio di un terzo dei consumi.

In alternativa c’è sempre il fotovoltaico visto che l’installazione di un impianto da 1kWp è sufficiente a coprire il 40% dei consumi elettrici medi di una famiglia di 4 persone.

Chi è in procinto di istallare una caldaia o anche un condizionatore, può pensare seriamente al sistema geotermico che è molto diffuso nel nord Europa e sta prendendo piede anche in Italia. Ci sono dei limiti all’installazione legati al terreno ma un buon consulente sa dirvi se la vostra proprietà è adatta al sistema in questione.

Non molto diffusa ma molto efficace è anche lo scaldacqua a pompa di calore che s’installa sul pavimento o con una presa a parete e consente un risparmio fino al 75% in bolletta.

Vi spaventano i costi? Ci sono sempre gli incentivi per le rinnovabili.