Come risparmiare sulla polizza assicurativa dell’auto

di Sofia Martini Commenta

Dovrebbero essere previste una serie di agevolazioni come sconti per chi colloca la scatola nera o fa accordi con autofficine di competenza

Le polizze Rcauto nel nostro Paese, vantano un premio molto elevato rispetto alla media Europea, secondo quanto riportato nel rapporto sull’Rc auto in Italia, da cui emerge che fra il 2008 e il 2012, le polizze italiane costavano in media 491 euro, 213 in più rispetto a quelle di Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna, con alcune aree (il Sud, e Napoli in particolare) dove i prezzi dell’Rc auto rappresentano una vera e propria emergenza.

Molti scelgono le polizze online, che rispetto a quelle tradizionali fanno risparmiare, c’è chi sceglie di non usare l’auto, bloccare l’assicurazione per alcuni periodi di tempo o, cosa molto peggiore, c’è chi non paga perché, fra tutte le spese di oggi, non ci riesce.

Ma qualcosa potrebbe cambiare. Dovrebbero essere previste una serie di agevolazioni come sconti per chi colloca la scatola nera o fa accordi con autofficine di competenza, contenute nel decreto ‘Destinazione Italia’. Questo provvedimento, prevede disposizioni che puntano all’aumento della concorrenza tra le imprese e alla trasparenza del mercato attraverso alcune opzioni che le compagnie dovranno obbligatoriamente prospettare ai clienti e che dovrebbero far diminuire il costo delle polizze e contrastare, nello stesso tempo, il fenomeno delle truffe.

Polizza Rc Auto in forte aumento per le neopatentate

Si va dalla scatola nera al medico dell’assicurazione, dall’officina autorizzata al divieto di cessione del risarcimento, tutte norme che permetteranno di avere uno sconto nel rinnovo della polizza Rc auto. Sconto di almeno il 7% se l’assicurato accetta l’istallazione della scatola nera o di strumenti equivalenti; ad uno sconto del 5%, che sale al 10%, per le aree dove le frodi assicurative sono più frequenti se ci si rivolge ad un’autofficina convenzionata.