Banca Mediolanum e Funzione Revolving: parole chiare

di Moreno 1

Una peculiarità delle carte di credito della linea offerta da Banca Mediolanum, è la caratteristica di alcune di loro di potervi dotare della funzione revolving. Vogliamo spezzare una lancia a favore del gruppo presieduto da Doris, personalità sul cui conto sono stati e sono ancora in molti a fare ironia: è la prima volta che vediamo un istituto di credito spiegare, attraverso il proprio sito internet, con parole chiare ed inequivocabili quali sono le caratteristiche di una carta di credito “revolving”. Ci è infatti capitato di frequentare un call center dove si vendevano soluzioni di credito di altri operatori: al corso ci è stato detto che molte delle persone cui avremmo telefonato neppure sapevano di avere la carta tra la loro dotazione, figurarsi se potevano sapere cosa questa carta avrebbe potuto significare per loro…

Banca Mediolanum, ne va dato conto, lo illustra con chiarezza ed immediatezza:

La funzione “revolving” è un “prestito” incorporato nella carta di credito, una specie di “serbatoio” di denaro aggiuntivo che integra la normale disponibilità. Il credito totale mensile disponibile è – dunque – la somma della linea “a saldo”e della seconda linea “revolving”.

È chiaro dunque a ciascuno che si tratta di un prestito, non di soldi che Banca Mediolanum offre per filantropia né di disponibilità creata con sacrificio ed oculatezza dal risparmiatore.

La chiarezza prosegue nel paragrafo successivo, dove – pur senza mai fare ricorso a calcoli e percentuali, anche perché il conto è complesso e molto poco semplice da illustrare – si spiega che la funzione revolving offre la comodità di rimborsare le spese ratealmente, ricostituendo di volta in volta quel serbatoio che potrà poi essere utilizzato per ulteriori spese. Per attivare la funzione revolving sulla propria carta, con Banca Mediolanum è sufficiente contattare il servizio clienti: da quel momento, la disponibilità sulla seconda linea sarà di 1.300 euro più una quota desiderata dal cliente che può essere trasferita a revolving entro il 28 del mese. Il rimborso rateale, infine, dura da 6 a 24 mesi, a scelta del richiedente.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.