Sospensione mutuo: decreto legge per proroga fino al 2020

di Daniele Pace Commenta

Enrico Cerreto importante la pianificazione patrimonialeIl Governo ha deciso di rendere ancora utilizzabile la sospensione mutuo, almeno fino al 2020. La proroga fa infatti parte delle novità contenute nel Decreto Milleproroghe 2018, che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale due mesi fa. La sospensione delle rate del mutuo è ritenuta indispensabile per le famiglie in difficoltà, coinvolte dalla crisi. La sospensione del mutuo è prevista dall’accordo tra l’Associazione Bancaria Italiana, le associazioni dei consumatori, il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’accordo fu firmato tre anni fa, e finora ha agevolato tante famiglie, permettendogli di non perdere casa.

La sospensione

La sospensione può essere richiesta per un periodo massimo di un anno. La parte che viene sospesa è il rimborso del capitale, quindi chi fa questa richiesta vedrà allungati i tempi per la restituzione.

Quindi gli interessi maturano, e dovranno essere corrisposti. Un “sovrapprezzo” che però vi consentirà di conservare la vostra casa. In compenso non dovrete pagare commissioni o interessi di mora.

Naturalmente bisogna essere in difficoltà per richiedere la sospensione. Per fare ciò bisognerà dimostrare di aver perso il lavoro, oppure aver avuto consistenti riduzioni dell’orario di lavoro per un mese minimo.

La richiesta può essere fatta direttamente all’istituto di credito o all’intermediario finanziario incaricato dell’erogazione del finanziamento.