Report annuale AGCOM, il monito per i consumatori

di Gianni Puglisi Commenta

Report annuale AGCOM, il monito per i consumatori che devono essere tutelati dalla legge visto che le truffe da un anno all'altro sono soltanto aumentate


I consumatori devono essere sempre tutelati e l’AGCOM, nel suo rapporto annuale ribadisce il concetto facendo notare che da tempo ai consumatori sono stati sottoposti i testi di alcuni provvedimenti da discutere. Ecco come regolarsi. L’Agcom nella sua ultima relazione annuale ha rilevato l’aumento del numero di utenti che hanno subito ritardi e inefficienze per il passaggio a nuovo operatore fisso e truffe a causa di servizi premium attivati al numero di telefonia mobile.

Rispetto al 2014 si parla del +13% e sono tutte segnalazioni di coloro che hanno denunciato problemi nel cambio di linea telefonica: 4.066 denunce all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per ritardi nella migrazione ad altro operatore, bollette doppie, perdita della linea, problemi alla portabilità del numero.

L’Agcom rileva un aumento del 7% delle segnalazioni di truffe agli utenti della telefonia mobile, principalmente dovute all’attivazione inconsapevole e non richiesta di servizi premium e abbonamenti durante la navigazione o l’utilizzo di App.

La carta di credito contactless peresto attiva sulla SIM dello smartphone

Spiega l’Autorithy

Nel nuovo ecosistema digitale i consumatori rivestono un ruolo centrale, più attivo rispetto a mercati tradizionali, sempre meritevole di un’attenta attività di tutela da parte delle Istituzioni. Una prima, indiretta, forma di garanzia riguarda i positivi effetti derivanti dal processo di liberalizzazione dei mercati. Come sarà diffusamente illustrato nel Capitolo III, la liberalizzazione dei mercati, regolamentata dall’Autorità, ha assicurato in Italia più che altrove una significativa riduzione delle tariffe con rilevanti effetti in termini di aumento del benessere sociale ed in particolare dell’utilità dei consumatori. Esiste poi un articolato insieme di misure regolamentari coordinate, finalizzate a tutelare direttamente il consumatore contro gli eventuali fallimenti di mercato. In questo ambito, nell’ultimo anno, gli interventi posti in essere dall’Autorità, sono stati prioritariamente orientati – oltre che all’ordinaria attività di enforcement e di risoluzione delle controversie – ad aggiornare l’esistente quadro regolamentare e ad introdurre nuove misure a tutela dell’utenza in grado di rispondere alle esigenze dei consumatori, oggi più mutevoli che in passato in funzione dell’evoluzione digitale dei nuovi strumenti di comunicazione, nonché di risolvere problematiche specifiche rilevate nel corso dell’attività di vigilanza.