Prestito vitalizio ipotecario, cos’è e come funziona

di Daniele Pace Commenta

pensionatiIl Prestito vitalizio ipotecario è un tipo di finanziamento molto interessante, che oggi viene presentato grazie ad un vademecum pubblicato dal Consiglio Nazionale del Notariato in collaborazione con ben 14 associazioni consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione per la difesa dei consumatori, Unione Nazionale Consumatori).
Le associazioni e il Consiglio hanno collaborato per la campagna informativa Casa Bene Primario.

La guida

Il vademecum presentato ci spiega che il Prestito vitalizio ipotecario è accessibile per gli over 60 che hanno bisogno di un finanziamento e sono anche possessori di una casa propria.
Il vademecum spiega tutti i termini in nove parti, per descrivere la durata del finanziamento, le modalità di rimborso, gli interessi, la documentazione e ogni aspetto del prestito.

Si può ottenere un prestito a seconda del valore della casa e dell’età del proprietario fino a 350.000 euro. La formula è quella dell’ipoteca sullo stesso immobile. C’è la possibilità di non pagare le spese immediatamente, facendole accollare sul debito totale con la capitalizzazione degli interessi.

È uno dei pochi casi dove è ammesso l’anatocismo.

Infine, essendo un finanziamento dedicato a persone anziane, in caso di morte, il prestito viene trasferito agli eredi del defunto che ha contratto il debito.