Prestito personale da Intesa Sanpaolo autunno 2012

di Gianni Puglisi Commenta


Il prestito personale di Intesa Sanpaolo è un finanziamento che il cliente dell’istituto di credito può richiedere per realizzare i propri progetti o per far fronte a spese importanti o impreviste. Il finanziamento autunno 2012 si rivolge a tutti i lavoratori dipendenti (anche a tempo determinato), autonomi e pensionati con un’età compresa tra i 18 e i 75 anni (alla scadenza del prestito). Per l’erogazione ed il rimborso del prestito è necessario avere un conto corrente presso qualsiasi Banca, anche non del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Il prestito potrà ben ricoprire le esigenze di carattere personale e familiare, escluso l’acquisto di beni immobili e/o beni e servizi dedicati all’attività professionale o imprenditoriale. La durata del piano di rimborso dovrà oscillare tra un minimo di 2 fino ad un massimo di 6 anni, a cui va aggiunto il periodo di preammortamento (ossia il periodo intercorrente tra la data di erogazione del prestito e la data di erogazione del prestito e la data di decorrenza della prima rata di ammortamento. Gli interessi di preammortamento sono determinati allo stesso TAN fisso del Prestito e percepiti sulla prima rata).

L’importo finanziabile sarà invece compreso tra un minimo di 2 mila euro e un massimo di 30 mila euro, con periodicità delle rate mensile, tasso fisso, modalità di rimborso del debito con addebito su conto corrente.

Per richiedere il finanziamento è sufficiente presentare in banca la domanda di prestito, accompagnata dalle ultime dichiarazioni dei redditi e/o le ultime buste paga. La Banca si riserva di richiedere ulteriori documenti; non è necessario alcun preventivo di spesa (confronta le condizioni con la nostra recente recensione del prestito Bancoposta novembre 2012).

Il rimborso anticipato è sempre ammesso, sia totale sia parziale. E’ previsto il pagamento di un compenso massimo dell’1% dell’importo rimborsato.

Sul sito internet intesasapaolo.com e in tutte le filiali della banca sono a disposizione i fogli informativi di trasparenza con maggiori dettagli sul prodotto e su potenziali alternative.