Prestito BancoPosta: Zero Spese, solo fino al 15 maggio

di Gianfilippo Verbani Commenta


Perdonateci, ma lo sapete: siamo quelli dell’ultimo minuto. Anche questa volta, giusto per non smentirci, vi vogliamo parlare di un prodotto che viene offerto con strabilianti condizioni di lancio promozionale, ma che per essere fruito -oltreché richiesto ed attivato- ha un margine di tempo davvero molto stretto: quattro giorni (che poi, effettivamente, sono addirittura tre). Il prodotto in questione, come si poteva evincere dal titolo del post, è il Prestito BancoPosta, abbinato in questi giorni alla promozione Zero Spese. In sostanza, si tratta di una soluzione di finanziamento personale che fino al prossimo 15 maggio (maledetta domenica: è come se ci avessero tolto un giorno di possibilità) può essere richiesta e sarebbe, da Poste Italiane, proposta a “Zero Spese”:

non c’è infatti alcun costo di istruttoria, e neppure per l’incasso delle rate o per l’invio delle comunicazioni periodiche; non ci sono neppure imposte collegate (o meglio: imposta di bollo/imposta sostitutiva sono rimborsate); non c’è nemmeno, e vi auguriamo che questa eventualità possa presentarvisi, alcun aggravio in caso di estinzione anticipata del prestito personale. Come pensare di non approfittare di questo Prestito BancoPosta, affrettandosi nell’andare a chiedere ulteriori informazioni all’ufficio postale?

Prestito BancoPosta, al di là della rapidità che sarebbe richiesta da situazioni contingenti, resta comunque una proposta di altissimo profilo anche quando non è corroborata dalla promozione Zero Spese. Infatti, è ideale per realizzare progetti importanti in tutta tranquillità, senza dover aspettare di essere in possesso dell’intera dotazione economica necessaria ma anche senza l’affanno di dover rientrare in tutta fretta dalla propria esposizione. Con Prestito BancoPosta si possono ottenere velocemente da 1.500 a 30mila euro, rimborsabili con rate che vanno da un numero minimo di 12 e fino ad un massimo di 84. Il tutto, addebitato sul conto corrente BancoPosta! Per gli importi piccoli (fino a 10mila euro), il TAEG massimo è del 10,21%, mentre sopra questa soglia il TAEG scende a 9,11%.