Polizza protezione casa da Tercas

di Gianni Puglisi Commenta


La polizza protezione abitazione, disponibile in qualsiasi filiale di Tercas, è una polizza di assicurazione della propria casa, della propria famiglia e degli oggetti più cari e preziosi. Un contratto assicurativo dalle ampie prestazioni e dalla garantita affidabilità, che il cliente dell’istituto di credito potrà acquistare per arricchire la gamma di protezioni e di tutele di cui è fruitore. Vediamo insieme quali sono gli interventi che sarà possibile ottenere attraverso tale contratto, e come ottenere maggiori informazioni sullo stesso.

Anzitutto, la polizza prevede una valida copertura incendio che indennizza i danni alle mura e al contenuto (mobili, arredi, vestiario, effetti personali ecc.) provo¬cati da incendio, esplosione e scoppi, fughe di gas, fulmini. Include i danni causati da fenomeni elettrici, spargimento d’acqua condotta, eventi atmosferici, e altro ancora. Le somme assicurabili opzionabili, a libera scelta del cliente, sono pari a 75, 110 e 150 mila euro.

Ancora, la polizza prevede il ricorso terzi, con un pacchetto di supporti che tiene indenne l’intera famiglia dall’obbligo eventuale di risarcire i danni materiali causati a cose di terze persone da un incendio che abbia interessato l’abitazione assicurata. In questo caso i massimali opzionabili sono pari a 25, 50 o 100 mila euro (qui invece i dati su come proteggere il mutuo).

Completano la gamma di protezioni quella contro il furto, con garanzia dell’indennizzo in caso di furto e rapina, anche al di fuori dell’abitazione, e somme assicurabili pari a 2,5, 5 o 10 mila euro, e la garanzia sulla responsabilità civile, che solleva tutta la famiglia dall’obbligo even¬tuale di risarcire i danni fisici o materiali causati a terze persone sia per fatti legati alla proprietà o alla conduzione dell’abitazione, oppure relativi alla vita privata, quali ad esempio, danni provocati da animali domestici, da collaboratori familiari, dai giochi dei bambini (massimali opzionabili pari a 250, 350 o 500 mila euro).

Infine, il servizio di protezione legale, che fino a 2,5 mila euro rimborsa gli oneri sostenuti nelle controversie legali compreso l’onorario dell’avvocato di fiducia.