Per i centauri al sud la Rc Moto costa molto di più

di Daniele Pace Commenta

I centauri del Meridione non saranno contenti di sapere che la loro Rc Moto costa in media il 6% in più rispetto all’anno scorso, mentre nelle altre macro-regioni italiane i premi sono rimasti sostanzialmente invariati e in molti casi anche diminuiti.

Il confronto è sui primi 6 mesi dell’anno, mentre nei primi quattro mesi le immatricolazioni delle due ruote hanno visto una crescita del 15,5%.

I dati

Al sud ci sono stati degli aumenti non registrati in altre zone. Addirittura, se prendiamo l’area geografica meno cara, e quella più cara, la differenza arriva quasi a 1000 euro. La Campania ha ancora il triste prima di regione più cara per le assicurazioni, anche moto, con un premio medio annuale di 1.290,92 euro. Si tratta di un incremento di più dell’11% rispetto all’anno scorso. Pagano invece molto di meno i motociclisti umbri, con un premio medio annuo di soli 347,42 euro, sceso addirittura del 15,69% rispetto al 2017. Costano poco anche la Val d’Aosta e il Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta. Se la cosa ppuò rincuorare i campani, i centauri molisani hanno visto incrementare la Rc Moto, quest’anno, del 16,08% e pagano in media ora circa 635,17 euro. In realtà si tratta della media nazionale, ma è comunque il maggior aumento per la classifica regionale.