I passi necessari per chiedere un mutuo

di Daniele Pace Commenta

Enrico Cerreto importante la pianificazione patrimonialeIl mutuo spaventa molte persone, perché sembra, e lo è, un’operazione strutturata e complessa, spesso dai tempi molto dilatati.

Per questo è meglio avere informazioni dettagliate su quelli che sono i passi per ottenere un mutuo. Si tratta di tre fasi, distinte e consequenziali: i requisiti necessari, la documentazione e la delibera.

I tre passi

Iniziando con i requisiti, questi sono fondamentali per iniziare la pratica. Alcuni sembrano banali, come la maggiore età, mentre atri possono variare a seconda della banca, come l’età massima per la richiesta.

Poi bisogna essere cittadini italiani, o cittadini dell’UE con residenza in Italia. Se si è stranieri, la banca chiederà delle prove di residenza nel nostro paese per almeno gli ultimi 36 mesi. Poi chiaramente servono i requisiti economici. Questi riguardano le garanzie di rimborso del mutuo che verranno poi verificate in istruttoria. La documentazione è corposa, e e dipende dal tipo di immobile. Comunque essenziali sono la perizia, e i documenti economici, come le buste paga, il contratto, o la pensione, ma anche il reddito netto del richiedente e della famiglia sulla dichiarazione dei redditi; il valore dell’immobile, ma anche un estratto della Camera di Commercio, la copia del modello Unico e attestato di iscrizione all’Albo per i lavoratori autonomi. Per i dipendenti serve anche il Cud e la dichiarazione dell’azienda. Infine c’è la delibera, quando si arriva alla fnie dell’iter burocratico.