Neopatentati a caccia di sconti. Come fare

di Daniele Pace Commenta

 Per assicurare un’auto quando si è neopatentati, oggi si può sfruttare la Legge Bersani, per risparmiare un bel po’ di soldi. Una volta bisognava partire dall’ultima classe, la 14a che era destinata a chi faceva la prima assicurazione, mentre oggi non è più così. La risposta è il trasferimento di classe.

La legge Bersani e i neopatentati

Con la Legge Bersani, dal 2007 la situazione è cambiata, e ora i neopatentati possono chiedere di entrare nella stessa classe di un familiare convivente. Questa è la soluzione per avere un forte sconto alla vostra polizza, che una volta invece vi sarebbe costata un occhio della testa.

Si può invece entrare nella stessa classe di uno dei due genitori, ma a determinate condizioni.

L’auto infatti deve essere stata appositamente acquistata, anche usata, e l’assicurazione deve essere ex novo.

Inoltre, il trasferimento di classe può essere attivato solo tra gli stessi tipi di veicolo, quindi due ruote con due ruote, quattro ruote con quattro ruote.

Ma volendo, oltre alla legge Bersani, si può far ricorso ad altre soluzioni. L’Ania, la Polizia Stradale e le associazioni consumatori propongono Patto per i Giovani, un’offerta per i giovani tra i 18 ed i 26 anni, che dimostrano di sapersi comportare al volante. Infatti, l’assicurazione con lo sconto è soggetta a determinati obblighi.