IMU e TASI prossime alla scadenza. Sono le ultime imposte dell’anno

di Daniele Pace Commenta


Sta per arrivare l’appuntamento con IMU e TASI, le ultime due imposte dell’anno solare. La scadenza naturale, il 16 dicembre, è prorogata di un giorno, visto che si tratta di una domenica.

Non ci saranno aumenti, perché bloccati dal governo agli importi del 2016. Pagherete dunque quello che avete versato a giugno, più o meno.

Le due tasse

In realtà le delibere non sono state ancora approvate, ma il Comune può dare tutti i chiarimenti in materia. Se non ci sono state diminuzioni da parte del Comune, dovrete pagare esattamente la stessa cifra, copiando lo stesso modello compilato a giugno. È naturalmente esclusa dal pagamento la prima casa. Accertatevi che sia legalmente la prima casa, non appartenente alle classi di lusso, dove avete la vostra residenza. Ricordatevi che ci sono degli sconti per la locazione a canone concordato, per gli studenti e per gli usi transitori in alcuni comuni, pari al 25%. Lo sconto è del 50% per gli immobili in comodato a genitori o figli. Naturalmente anche qui ci sono regole per il proprietario, in caso avesse altre case, e se queste si trovano in altri comuni.

Nel caso il calcolo dell’imposta sia inferiore ai 12 euro, l’imposta non è dovuta, anche se alcuni comuni hanno deliberato per importi più bassi. Naturalmente stiamo parlando dell’importo annuo e non quello rateizzato.